Gli stakeholder e il loro coinvolgimento

in

Acea è attenta alla qualità delle relazioni che instaura con i propri stakeholder28, a tal fine individua, mappa e classifica i gruppi di interesse, ne ascolta le legittime istanze, ricerca forme di dialogo costruttivo e sviluppa intese e sinergie, valorizzando le peculiarità dei diversi portatori di interessi.
Sebbene le macrocategorie indicate nel grafico n. 8, riflesse anche nei codici valoriali, classifichino i principali stakeholder del Gruppo, ciascuna di esse è, in realtà, variegata e composita e lo sono ugualmente le modalità di interazione e coinvolgimento.

Grafico n. 8 – ACEA E I SUOI STAKEHOLDER

grafico_8.jpg

Ingrandisci immagine

NB: la tipologia, le caratteristiche degli stakeholder e le loro relazioni con l’azienda sono illustrate, quantificate e approfondite in ciascuna sezione del Bilancio di Sostenibilità.

28 Sono stakeholder quei soggetti (intesi nel senso di individui, gruppi, organizzazioni) che hanno con l’azienda relazioni significative e i cui interessi sono a vario titolo coinvolti nelle attività dell’impresa per le relazioni di scambio che intrattengono con essa o perché ne sono significativamente influenzati.

Grafico n. 9 – IL SISTEMA DI VALORI ACEA VERSO GLI STAKEHOLDER

grafico_9.jpg

Ingrandisci immagine

Acea interagisce con i portatori di interesse, investendo a diverso titolo le Funzioni, Unità, società del Gruppo. I metodi di coinvolgimento degli stakeholder generano informazioni che vengono utilizzate sia a beneficio dell’azienda sia nell’elaborazione di risposte, spesso operative, alle istanze rilevate.
Nei capitoli dedicati ad illustrare le relazioni tra l’azienda e gli stakeholder vengono descritte le numerose e differenti iniziative di ascolto o coinvolgimento.
Nei confronti della collettività, Acea intraprende attività di informazione e sensibilizzazione (ad esempio tramite numerose iniziative presso le scuole volte ad incrementare la consapevolezza del valore dell’acqua e dell’energia e del loro corretto impiego) e partecipa alle occasioni di incontro tra imprese e studenti universitari; i clienti vengono ascoltati in modo strutturato tramite le indagini di customer satisfaction, realizzate ogni anno e volte a rilevare la loro soddisfazione rispetto ai servizi erogati, e mediante tavoli di consultazione con le associazioni di tutela dei consumatori su materie di interesse condiviso. Gli esiti delle indagini di customer satisfaction e degli incontri con le associazioni generano iniziative specifiche per il miglioramento dei servizi, in riscontro alle istanze. In tal modo sono stati definiti i regolamenti e i protocolli di conciliazione paritetica adottati dalle società Acea Ato 2, Acea Ato 5 e Acea Energia ed è stato predisposto, nel 2011, un Osservatorio permanente sulle pratiche commerciali scorrette insieme con 16 associazioni di tutela del consumatori. Il rapporto con gli azionisti è costantemente presidiato da una Funzione preposta e rispetto alla comunità finanziaria e agli analisti etici l’azienda cura i contatti con gli operatori di settore e monitora studi, pubblicazioni e i rating nei quali è oggetto di valutazione. Le interazioni con le istituzioni e con le autorità competenti si sostanziano in incontri, audizioni e scambi informativo - documentali e nello sviluppo, con le prime, di collaborazioni in materia di sicurezza e tutela del patrimonio, come quella in essere nell’ambito dell’Osservatorio Sicurezza Nazionale (OSN), e di progetti che generano ricadute positive sulla qualità della vita della comunità locali e sullo sviluppo del territorio, come il progetto per la mobilità sostenibile a Roma e nel Lazio. Con riferimento al personale Acea implementa sistemi di valutazione delle professionalità aziendali, pianificando i conseguenti piani di crescita, e predispone corsi di formazione adeguati alle esigenze organizzative, consulta periodicamente i rappresentanti dei lavoratori e definisce accordi sindacali. I rapporti con i fornitori vengono presidiati in maniera sistematica anche mediante tavoli di confronto con le associazioni datoriali territoriali, tali interazioni sono state funzionali all’elaborazione dei Sistemi di Qualificazione attivi nel Gruppo.