I clienti del Gruppo Acea

I clienti del servizio elettrico e gas

Acea Energia32 secondo le ultime rilevazioni disponibili dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas33 (su dati 2010) è terzo operatore in Italia per volumi commercializzati nel mercato finale della vendita dell’energia, con una quota di mercato del 6%.
Nel 2011, le variazioni nei segmenti del mercato energetico gestiti da Acea confermano la tendenza dell’ultimo triennio, con una contrazione del 15% circa dei clienti in “maggior tutela” e l’aumento del 115% circa dei clienti del “mercato libero”.
Si evidenzia inoltre la crescita nel mercato del gas, dove l’offerta commerciale è prevalentemente rivolta al segmento mass market (clientela residenziale e piccoli operatori economici) con un incremento dei clienti del 201% rispetto al 2010 (vedi tabella n. 14).

Tabella n. 14 - VENDITA ENERGIA ELETTRICA E GAS: I CLIENTI DEL GRUPPO ACEA PER TIPOLOGIA DI MERCATO (2009-2011)

(n. clienti) 2009 2010 2011
mercato di maggior tutela 1.427.315 1.350.505 1.147.771
mercato libero 74.279 101.338 218.105
mercato libero gas 8 31.559 95.083

31 La maggior parte delle informazioni si riferiscono infatti ai clienti finali dei servizi erogati nell’area di Roma e provincia, nella quale Acea gestisce il servizio idrico integrato, la fornitura di energia elettrica (sebbene nel mercato liberalizzato i clienti possano scegliere tra diversi fornitori), la distribuzione di energia e il servizio di illuminazione pubblica. In quest’area dunque clienti e collettività sono pressoché coincidenti. I dati (economici, ambientali e in parte di tipo sociale) relativi alle società partecipate, operative in altri territori per il servizio idrico integrato, sono presenti, spesso in forma aggregata, in diversi capitoli del report.
32 Da aprile 2011, a seguito dello scioglimento della JV con GdF Suez Energia Italia SpA, la società preposta alla vendita dell’energia elettrica, al 100% di Acea SpA, è Acea Energia SpA.
33 Vedi la Relazione annuale sullo stato dei servizi e sull’attività svolta, edizione 2011, capitolo Struttura, prezzi e qualità nel settore elettrico, disponibile on line nel sito dell’AEEG; secondo la medesima fonte Acea è secondo operatore nazionale per volumi venduti ai clienti del mercato di maggior tutela, con una quota di mercato del 5,2%, e terzo operatore per volumi venduti al mercato libero, con una quota del 6%. In attesa della nuova edizione della Relazione annuale AEEG, le stime condotte da Acea su dati 2011 confermano una quota del mercato finale della vendita del 6% circa.

Box - I segmenti del mercato dell'energia

  • Servizio di maggior tutela: è il servizio di fornitura dell'energia elettrica a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas. Il cliente domestico e le piccole imprese (meno di 50 addetti con un fatturato annuo non superiore a 10 milioni di euro, alimentate in bassa tensione) sono serviti alle condizioni di maggior tutela se non hanno mai cambiato fornitore, o se ne hanno nuovamente richiesto l'applicazione dopo aver stipulato contratti nel mercato libero con altri fornitori. Le condizioni del servizio di maggior tutela si applicano anche ai clienti domestici e alle PMI che rimangono senza fornitore di elettricità, per esempio in seguito a fallimento di quest'ultimo.
  • Mercato libero: è il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di energia sono concordate tra le parti e non fissate dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas. Dal 1° gennaio 2003, i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore di gas naturale comprare il gas e dal 1° luglio 2007 da quale fornitore, e a quali condizioni, comprare l'elettricità. Chi esercita questo diritto, entra nel cosiddetto "mercato libero".

Fonte: Glossario della bolletta elettrica - AEEG.

I clienti del servizio idrico

Acea è il primo operatore nazionale nel servizio idrico integrato (captazione, adduzione, potabilizzazione, raccolta dei reflui e depurazione) per popolazione servita, con un bacino di circa 8,5 milioni di abitanti in Italia. L’azienda, gestore storico del servizio idrico a Roma, ha progressivamente espanso la propria attività, divenendo operatore di riferimento presso altri Ambiti Territoriali Ottimali (ATO)34 in provincia di Roma e Frosinone (Lazio), in provincia di Pisa, Firenze, Siena, Grosseto, Arezzo e Lucca (Toscana), nei territori che vanno dalla penisola Sorrentina ai centri vesuviani tra le province di Napoli e Salerno (Campania) e nell’area di Perugia e Terni (Umbria). Il Gruppo è operativo anche in alcuni paesi del Sud America35.

34 Il territorio nazionale, in base alla legge n. 36/1994, c.d. “Legge Galli”, che ha riorganizzato i servizi idrici, è suddiviso in 92 Ambiti Territoriali Ottimali che tengono conto dei bacini idrografici. Per gli ATO nei quali Acea è operativa tramite società partecipate vedi nella sezione L’identità aziendale il paragrafo dedicato alle principali società del Gruppo.
35 Vedi capitolo Le attività estere.