Il personale di Acea

in

L’organico del Gruppo al 31.12.2011, per percentuale di consolidamento, è di 7.050 risorse (+2% circa sul 2010). Lo scioglimento della joint venture energetica AceaElectrabel ha inciso anche sulle dinamiche delle consistenze del personale: dalla cessione delle società attive in produzione e trading deriva una riduzione di 154 unità, alla quale va rapportato l’incremento di 76 risorse riconducibile alla nuova società di generazione Acea Produzione e l’aumento di 92 risorse imputabile alla nuova società di vendita Acea Energia (e alle sue partecipate), oggi entrambe al 100% di Acea SpA.
Altre variazioni di rilievo riguardano il personale inquadrato nelle società idriche del Gruppo, con l’uscita di 60 dipendenti da Acea Ato 2, la contabilizzazione di 156 risorse da Acquedotto del Fiora, inclusa dal 2011 con metodo proporzionale nel perimetro di consolidamento, e l’incremento di 52 dipendenti presso le società attive all’estero. In aumento di 21 risorse anche il personale operativo presso le aziende dell’area industriale ambiente mentre, in area reti, si riduce di 79 risorse il personale di Acea Distribuzione.

Tabella n. 44 – EVOLUZIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO PER MACROAREE (2009-2011) (consistenze fine periodo per percentuale di consolidamento)

  2009 2010 2011
aree di business     dipendenti
idrico 3.921 4.169 4.334
   di cui  Lazio-Campania 2.294 2.150 2.189
   Toscana-Umbria 720 715 853
   estero e LaboratoRI (*) 907 1.304 1.292
energia 
1.920 1.863   1.796
   di cui reti 1.596 1.544 1.465
   generazione e vendita324319331
ambiente  179 181 202
struttura (Acea SpA+Acea8cento) 700 700 718
totale  6.720 6.913 7.050
(*) Nel totale “estero e LaboratoRI” del 2010 erano incluse le 67 unità di Acea Gori Servizi, ricondotte nel 2011 nell’area idrica Lazio-Campania.

Tabella n. 45 – LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICA DEI DIPENDENTI (2010-2011) (*)

  2010 2011
localizzazione n. % n. %
centro nord (Toscana-Umbria-Lombardia) 884 12,8 1.043 14,8
centro sud (Lazio-Campania-Puglia) 4.939 71,4 4.865 69,0
estero 1.090 15,8 1.142 16,2
(*) Per sede sociale dell’impresa da cui dipendono.
Composizione e turnover

Perimetro di riferimento

Le informazioni e i dati presentati in Composizione e turnover riguardano: Acea SpA, Acea Distribuzione, Acea Illuminazione Pubblica, Acea Reti e Servizi Energetici, le 3 società nate dallo scioglimento della joint venture tra Acea e GDF Suez Energia Italia: Acea Energia holding, Acea Energia e Acea Produzione, Acea8cento, Acea Ato 2, Acea Ato 5, Umbra Acque, Labora- toRI, Acea Gori Servizi, Crea Gestioni (in cui sono confluite Crea Partecipazioni e Acea Rieti), Gesesa, Sogea, Lunigiana, So- lemme, A.R.I.A (in cui sono confluite EALL, Terni En.A, Enercombustibili ed Ergo Ena), SAO e, per il biennio 2010-2011, la società Aquaser.

I dati relativi alla composizione del personale Acea, di seguito illustrati, sono stati ulteriormente ampliati, includendo nell’analisi, per il biennio 2010-2011, anche la società Aquaser, che dal 1° gennaio 2010 è stata presa in carico dal service amministrativo centralizzato di Acea SpA. Sono stati conseguentemente ricalcolati, nelle tabelle, tutti i dati relativi al 2010.
Nel triennio 2009-2011 si assiste alla tendenziale riduzione del numero complessivo di risorse impiegate nel Gruppo, coerentemente al processo di adeguamento dell’organico alle esigenze gestionali e organizzative avviato da Acea a partire dal 2009 (vedi tabella n. 46). Analizzando in dettaglio i dati relativi a ciascuna categoria professionale si riscontra la progressiva contrazione delle consistenze relative a dirigenti, impiegati ed operai mentre è in controtendenza la categoria dei quadri in lieve crescita dal 2009. Tali variazioni, oltre ad esser determinate dalle movimentazioni – in ingresso e in uscita – di personale, sono frutto delle modifiche degli inquadramenti professionali e degli avanzamenti di carriera che interessano le risorse presenti in azienda.
Nel triennio in esame l’incidenza del personale  femminile sull’organico complessivo cresce, seppure in modo contenuto, raggiungendo il 21,3% nel 2011, a fronte  del 20,9% nel 2010 (vedi tabella n. 46).
Per una migliore interpretazione dei dati relativi alla composizione e alle consistenze dell’organico aziendale è opportuno considerare che la tipologia stessa dei business gestiti richiede il maggior impiego di figure professionali tecniche, nel nostro Paese ancora prevalentemente maschili, e che ciò determina largamente l’impalcatura professionale e di genere del personale.

Tabella n. 46 – DIPENDENTI ACEA: COMPOSIZIONE DEL PERSONALE (2009-2011)

(numero)   2009   2010   2011
 uominidonnetotalepeso%uominidonnetotalepeso%uominidonnetotalepeso%
dirigenti 112 21 133 2,4 109 21 130 2,4 95 20 115 2,2
quadri 248 82 330 5,9 266 88 354 6,6 265 100 365 7,1
impiegati 2.159 1.030 3.189 57,2 2.047 1.016 3.063 56,8 1.918 966 2.884 56,4
operai 1.921 3 1.924 34,5 1.844 4 1.848 34,3 1.746 4 1.750 34,2
totale 4.440 1.136 5.576 100,0 4.266 1.129 5.395 100,0 4.024 1.090 5.114 100,0
NB: il totale dell’organico riportato in tabella si discosta, per perimetro di rendicontazione, dal dato per perimetro di consolidamento (vedi tabella n. 44)

Nel 2011 il personale in ingresso è in ulteriore contrazione rispetto ai dati del biennio precedente, in coerenza con il piano di mobilità e di ridimensionamento dell’organico (vedi tabella n. 47). I 92 ingressi di risorse umane sono determinati da 36 assunzioni dal mercato esterno del lavoro, 23 stabilizzazioni di risorse con contratto di collaborazione, a progetto o in stage, 2 acquisizioni di personale proveniente da Enti pubblici, secondo quanto previsto dal comparto idrico nel processo di acquisizione in gestione dei comuni e 31 cessioni di dipendenti tra le società del Gruppo non incluse nel perimetro di rendicontazione.
Le società maggiormente interessate sono Acea SpA (27 ingressi, di cui 21 cessioni dalla società Marco Polo, non inclusa nel perimetro di rendicontazione, in attuazione dell’accordo di ricollocazione delle attività e del personale entro la capogruppo e 6 assunzioni), Acea8cento (10 assunzioni), Acea Ato 2 (9 ingressi di cui 290 acquisizioni e 7 assunzioni) e la società A.R.I.A. (11 assunzioni).

90 Tale tipologia di ingressi, tecnicamente definita “internalizzazione”, interviene in ottemperanza del combinato disposto della Legge Regionale Lazio 26/88, del D. Lgs 152/06 e degli Accordi Sindacali attuativi.

Nel 2011 sono state assunte 2 risorse con contratto di apprendistato professionalizzante. Prosegue l’iter di trasformazione degli apprendisti, già presenti in azienda e adeguatamente formati nel corso del triennio, in dipendenti con contratto a tempo indeterminato: ad esempio 9 in Acea SpA e 44 in Acea8cento.
Si intensifica l’inserimento in azienda di personale giovane mediante l’attivazione nel 2011 di 97 contratti a progetto (erano 55 nel 2010).

Il personale in uscita dall’azienda è in aumento, in linea con l’andamento già rilevato nel biennio precedente (vedi tabella n. 47). Nel 2011, in particolare, tale tendenza è determinata sia dall’attuazione degli accordi di mobilità per il funzionale ricambio delle risorse umane sia dagli esiti della scissione della jont venture tra Acea e GdF Suez Energia Italia SpA, a seguito della quale 140 risorse impiegate presso le società di produzione e di trading dell’energia elettrica si sono rese disponibili a una nuova collocazione presso la società francese.

Le procedure di mobilità del personale, oggetto di intesa sindacale, prevedono lo svolgimento di un’analisi organizzativa preliminare, volta, tra l’altro, a limitare l’impatto sociale del processo di pensionamento: i dipendenti posti in mobilità vengono infatti individuati entro le aree organizzative riscontrate eccedenti e tra coloro in possesso dei requisiti anagrafico-contributivi per la pensionabilità entro tre anni dalla risoluzione del rapporto di lavoro.
Nel corso dell’anno sono stati collocati in mobilità 108 dipendenti (73 di Acea Distribuzione, 32 di Acea Ato 2 e 3 di Acea SpA). Consistente anche il numero di dipendenti attratti nei piani di esodo volontario agevolato: 47 risorse nel 2011 (26 delle quali in Acea Ato 2), che hanno deciso di risolvere in maniera concordata e incentivata il proprio contratto di lavoro con l’azienda.

Tabella n. 47 – DIPENDENTI ACEA: PERSONALE IN INGRESSO E IN USCITA (2009-2011)

(numero)     2009     2010     2011
  uomini donne totale uomini donne totale uomini donne totale
ingressi (*)                  
   a tempo indeterminato 165 46 211 94 25 119 57 17 74
   a tempo determinato 27 16 43 18 19 37 9 6 15
   con contratti  di inserimento 4 2 6 4 1 5 0 1 1
   con contratti  di apprendistato professionalizzante 24 26 50 8 12 20 1 1 2
totale 220 90 310 124 57 181 67 25 92
(di cui) acquisizionidi personaleda Enti Pubblici 91 12 103 37 7 44 2 0 2
uscite (**)                  
    mobilità 32 8 40 180 21 201 102 6 108
    esodi 18 2 20 51 11 62 45 2 47
    pensionamenti 9 0 9 7 2 9 4   4
    licenziamenti 2 2 4 1 1 2 3 1 4
    scissione joint venture tra Acea e GdF Suez Energia Italia SpA             103 37 140
    altri motivi 97 25 122 59 29 88 52 18 70
Totale158371952986436230964373
NB: i dati del 2010 sono stati ricalcolati includendo la società Aquaser. (*) La voce comprende il personale assunto dal mercato esterno del lavoro, le acquisizioni di risorse provenienti da Enti pubblici, la cessione di dipendenti provenienti da società non incluse nel perimetro di rendicontazione. (**) Tra le “uscite”, la voce “mobilità” indica una forma di prepensionamento incentivato che l’azienda propone ai dipendenti prossimi alla pensione; la voce “esodi” indica la risoluzione consensuale e incentivata del contratto di lavoro; la voce “altri motivi” comprende uscite per: dimissioni (28 nel 2011), decesso (9 nel 2011), scadenza contratto (26 nel 2011), contenzioso (1 nel 2011), cessioni di personale verso società del Gruppo fuori dal perimetro di rendicontazione (5 nel 2011), giusta causa (1 nel 2011).

La durata del rapporto di lavoro del personale in uscita dal Gruppo nel 2011 è, per il 79,3% delle risorse, inferiore a 30 anni (lo era per il 69% nel 2010) e raggiunge un arco temporale che va dai 30 ai 40 anni per il 20,7% (era per il 31% nel 2010). Ciò evidenzia la stabilità dell’impiego in Acea.

Considerando esclusivamente le società del Gruppo attive nella filiera energetica i dati risultano sostanzialmente allineati, con il 78,6% del personale in uscita che ha prestato servizio in azienda per un periodo inferiore a 30 anni (era il 59% nel 2010) e il 21,4% per un periodo ricompreso  tra i 30 e i 40 anni (era il 41% nel 2010).

Tabella n. 48 – DIPENDENTI ACEA: DURATA DEL RAPPORTO DI LAVORO (2011)

durata del rapporto di lavoropersonale in uscita 2011
  uomini donne totale
≤ 30 anni 236 60 296
> 30 anni e ≤ 40 anni 73 4 77
> 40 anni e ≤ 50 anni 0 0 0
totale 309 64 373

Tabella n. 49 – SOCIETA’ DELLA FILIERA ENERGETICA: DURATA DEL RAPPORTO DI LAVORO (2011)

durata del rapporto di lavoropersonale in uscita 2011 
  uomini donne totale
≤ 30 anni 151 44 195
> 30 anni e ≤ 40 anni 49 4 53
> 40 anni e ≤ 50 anni 0 0 0
totale 200 48 248
NB: i dati si riferiscono, come da protocollo di Settore GRI (commentary on LA2), ai dipendenti del Gruppo in forza presso le società operative della filiera energetica, ubicate prevalentemente nel Lazio.

Nel Gruppo Acea il 98,1% dell’organico è impiegato con contratto a tempo indeterminato (era il 96,1% nel 2010) dunque la quasi totalità del personale è inserito con forme contrattuali garantite e stabili. Il numero di risorse inserite con contratto a tempo determinato e con contratto di apprendistato professionalizzante si conferma in diminuzione, in linea con il biennio precedente (vedi tabella n. 50). Generalmente il contratto di apprendistato professionalizzante viene trasformato, a fronte di opportuna formazione e qualificazione della risorsa, in contratto a tempo indeterminato.

Tabella n. 50 – DIPENDENTI ACEA: TIPOLOGIA CONTRATTUALE (2009-2011)

(numero)  2009  2010  2011
 uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
personale a tempo indeterminato4.3161.0235.3394.1481.0325.1803.9701.0495.019
   (di cui) personale in part-time1863811770872185106
personale a tempo determinato 27 15 42 26 12 38 14 5 19
personale in contratti  di inserimento 5 3 8 4 3 7 0 0 0
personale in contratti  di apprendistato professionalizzante 92 95 187 88 82 170 40 36 76
totale 4.440 1.136 5.576 4.266 1.129 5.395 4.024 1.090 5.114

Tabella n. 51 – TASSI DI TURNOVER, INGRESSO E USCITA (2009-2011)

  tasso di turnover  tasso di ingresso  tasso di uscita
200920102011200920102011200920102011
9,1%10%9%5,6%3,3%1,8%3,5%6,7%7,3%
NB: il tasso di turnover è dato dalla somma delle assunzioni e delle cessazioni rapportata all’organico complessivo; le società a cui i dati si riferiscono sono situate prevalentemente nel territorio laziale, di seguito si riportano i dati 2011 articolati per genere: tasso di turnover donne 1,7%, tasso di turnover uomini 7,3%; tasso di ingresso donne 0,5%, tasso di ingresso uomini 1,3%; tasso di uscita donne 1,3%, tasso di uscita uomini 6%.

L’età e l’anzianità media aziendale dei dipendenti crescono lievemente nel 2011 rispetto al biennio precedente (vedi tabelle nn. 52 e 53); la composizione dell’organico per fasce d’età evi- denzia che, al 31.12.2011, il 69,5% del personale ha un’età compresa tra i 36 e i 55 anni e il 17,5% ne ha al massimo 35, testimoniando la capacità dell’azienda di attrarre risorse più giovani, che negli anni svilupperanno specifiche competenze, e trattenere risorse più mature, anche dal punto di vista professionale, in possesso di know-how già formato.

Tabella n. 52 – DIPENDENTI ACEA: ETÀ MEDIA DEL PERSONALE (2009-2011)

(anni)200920102011
  uomini donne totale uomini donne totale uomini donne totale
età media aziendale 45,4 41,4 44,6 45,6 41,9 44,8 46,2 42,8 45,5
età media dirigenti 49,6 46,9 49,2 50,1 47,9 49,7 50,2 49,3 50,1
età media quadri 46,2 44,6 45,8 46,6 45,4 46,3 47,4 45,8 47,0
età media impiegati 45,4 41,1 44,0 45,5 41,4 44,2 46,2 42,4 44,9
età media operai 45,0 47,8 45,0 45,3 52,1 45,3 45,7 52,0 45,8

Tabella n. 53 – DIPENDENTI ACEA: ANZIANITÀ MEDIA DEL PERSONALE (2009-2011)

(anni)  2009  2010  2011
 uominidonnetotaleuominidonnetotaleuominidonnetotale
anzianità media aziendale 12,7 10,5 12,2 12,9 10,9 12,5 13,5 11,8 13,2
anzianità media dirigenti 12,2 16,7 12,9 13,3 17,7 14,0 13,9 19,1 14,8
anzianità media quadri 13,8 10,1 12,6 14,5 13,9 14,3 15,1 14,3 14,9
anzianità media impiegati 11,2 18,3 11,2 14,1 10,5 12,9 14,9 11,4 13,7
anzianità media operai 13,8 13,0 13,6 11,3 17,8 11,3 11,7 15,7 11,8

Per ciò che concerne il livello di scolarizzazione dei dipendenti, nel 2011 si registra un minor numero di dipendenti in possesso delle tre tipologie di titoli di studio considerate (laurea, diploma e altri titoli generalmente di livello inferiore). L’incidenza dei dipendenti in possesso di laurea è pari al 13,9% sull’organico totale (era il 14,1% nel 2010), resta invece stabile al 16,8% l’incidenza del personale in possesso di altri titolo di studio mentre sale al 44,1% la percentuale di diplomati (era 42,6% nel 2010) (vedi tabella n. 55).
Aumenta l’incidenza delle donne laureate sul totale dei laureati, attestandosi nel 2011 al 39,9% (era 38,5% nel 2010).

Tabella n. 54 – DIPENDENTI ACEA: CLASSI DI ETÀ (2011)

  uomini donne totale
≤ 25 anni 33 25 58
> 25 anni e ≤ 30 anni 199 105 304
> 30 anni e ≤ 35 anni 363 172 535
> 35 anni e ≤ 40 anni 533 152 685
> 40 anni e ≤ 45 anni 773 219 992
> 45 anni e ≤ 50 anni 756 170 926
> 50 anni e ≤ 55 anni 801 153 954
> 55 anni e ≤ 60 anni 496 85 581
> 61 anni 70 9 79
totale 4.024 1.090 5.114

Tabella n. 55 – DIPENDENTI ACEA: LIVELLO DI ISTRUZIONE (2009-2011)

(numero)200920102011
  uomini donne totale uomini donne totale uomini donne totale
laureati 462 286 748 469 294 763 428 285 713
diplomati 1.849 515 2.364 1.790 506 2.296 1.756 500 2.256
altri titoli 918 83 1.001 828 76 904 783 75 858
non definito (*) 1.211 252 1.463 1.179 253 1.432 1.057 230 1.287
totale 4.440 1.136 5.576 4.266 1.129 5.395 4.024 1.090 5.114
(*) Per alcune società del Gruppo, tra cui quelle di recente inclusione nel perimetro di rendicontazione, il dato relativo al livello di istruzione dei dipendenti non è stato tracciato in maniera completa. Si sta provvedendo ad efficientare il sistema di registrazione e monitoraggio del dato. Si è tuttavia deciso di articolare i dati come evidenziato in tabella per dare una rappresentazione più vicina possibile alla realtà aziendale.